Manovra 2024: tutti i provvedimenti adottati nel settore immobiliare

Cedolare secca, Superbonus, Imu, Irpef e molto altro: la Manovra 2024 ufficializza tante novità in ambito immobiliare e contributivo. Vediamo quali.

Manovra 2024

Dopo aver totalizzato 200 voti a favore, 112 contrari e 3 astenuti in Parlamento lo scorso 29 dicembre, il testo definitivo della Manovra 2024 è finalmente legge. E porta con sé un ampio ventaglio di novità, soprattutto in ambito immobiliare. Oltre a quanto abbiamo già approfondito sulla cedolare secca per gli affitti brevi, ecco un riepilogo di cosa cambierà nel settore di nostro interesse in questa riforma fiscale da 28 miliardi di euro.

Manovra 2024 Foto di Towfiqu barbhuiya su Unsplash

Legge di Bilancio 2024: si torna a parlare di Superbonus

Non si esaurisce il discorso sul Superbonus, che nel 2024 scende al 70%: segno del definitivo mancato accordo sulla proroga degli interventi agevolabili al 90 e al 110%. C’è un “però”: con un apposito decreto, per i cantieri avviati secondo la normativa sul Superbonus al 110% si riconoscerà il credito d’imposta per i lavori certificati e realizzati fino al 31 dicembre 2023. Infine, per i cantieri che entro la stessa data abbiano raggiunto uno stato di avanzamento dei lavori di almeno il 60%, verrà stanziato un contributo riservato a chi possiede un reddito inferiore ai 15.000€ relativo alle spese sostenute dal 1° gennaio 2024 al 31 ottobre dello stesso anno.

Mutui prima casa e Imu

Venendo ai mutui per la prima casa, con la Manovra 2024 aumenta la dotazione del Fondo di garanzia ad essi destinato. Per il 2024, infatti, si prevedono agevolazioni per comprare casa per le famiglie numerose che rispettino i seguenti requisiti:

  • Per i nuclei con tre figli under 21 e valore Isee non superiore a 40.000€, garanzia del Fondo nella misura massima dell’80% della quota capitale;
  • Per nuclei familiari con quattro figli under 21 e valore Isee non superiore a 45.000€, garanzia del Fondo nella misura massima dell’85% della quota capitale;
  • Per nuclei con cinque o più figli under 21 e valore Isee non superiore a 50.000€, garanzia del Fondo nella misura massima del 90% della quota capitale.

Tra le tematiche affrontate nella Legge di Bilancio 2024 rientra anche il pagamento dell’Imu. Nello specifico, leggiamo che saranno esenti dal pagamento i soggetti in possesso di immobilli destinati in maniera esclusiva allo svolgimento, con modalità non commerciali, di attività previdenziali, sanitarie, didattiche, assistenziali, di ricerca scientifica, ricettive, culturali, ricreative e sportive e di culto. Interessante notare come l’esenzione riguardi anche gli immobili concessi in comodato a soggetti funzionalmente o strutturalmente collegati al concedente, purché i comodatari svolgano al loro interno le attività sopra elencate secondo modalità non commerciali.
Esauriamo l’argomento Imu riportando che per le somme relative al 2024, vi è il rischio di una terza rata Imu: il Governo, infatti, lascia ai Comuni spazio di manovra per pubblicare delibere sulle aliquote Imu fino a oggi 15 gennaio. Eventuali conguagli da versare andranno pagati a febbraio.

Bonus bollette e Irpef: ulteriori agevolazioni della Manovra 2024

Concludiamo la nostra panoramica sulle principali novità della Legge di Bilancio 2024 con due agevolazioni: il bonus bollette e il taglio del cuneo fiscale-contributivo. Riguardo al bonus, per il primo trimeste di quest’anno la Manovra destina un contributo straordinario ai clienti domestici titolari di un bonus sociale elettrico, da erogare in quota fissa a seconda delle zone climatiche.
Con la riforma fiscale 2024, inoltre, stanziati 10 miliardi per rinnovare il cosiddetto taglio del cuneo fiscale-contributivo: 7% per redditi fino al 25.000€, 6% per redditi fino a 35.000€.
Chiudiamo con degli ultimi elementi essenziali per fare i nostri conti su quanto aspettarci di spendere nel corso del 2024: gli scaglioni Irpef si ridurranno a tre, fino a 28.000€ l’aliquota sarà al 23% e la soglia della no tax area salirà a 8500€.

Condividi questo articolo:

Most Popular

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel mondi di DIMORA magazine, scopri ogni giorno le ultime tendenze direttamente nella tua email!

Categories

DImora magazine consiglia
Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Per approfondire clicca qui.