Il dizionario del geometra: alcune sigle tecniche

Dizionario del geometra: un utile aiuto per capire cosa significhino le parole CIL - CILA - SCIA - PDC che sentiamo spesso.

Se stai leggendo l’articolo riguardante il dizionario del geometra molto probabilmente ti stai imbattendo nel nostro magico mondo! Sei alle prese con un’opera di ristrutturazione edilizia, stai costruendo una casa e inizi a sentire delle sigle non proprio di uso comune e vuoi chiarirti un po’ le idee? Bene ti comunichiamo che sei arrivato proprio nel posto giusto!

Nell’articolo di oggi vogliamo fare un po’ di chiarezza su alcune terminologie tecniche che vengono utilizzate da geometri, architetti, uffici tecnici. Insomma da chi farà parte del tuo progetto di costruzione/ristrutturazione immobiliare.

Quali termini approfondiremo nel nostro articolo-dizionario:

  1. CIL: COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI
  2. CILA (COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA)
  3. SCIA (SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ)
  4. PDC (PERMESSO DI COSTRUIRE)
  • DIZIONARIO del geometra 1- CIL: COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI
  • Cosa si intende con CIL? La CILè la “comunicazione di inizio lavori” senza l’assistenza del progettista.
  • Quando si può richiedere la CIL? Per lavori di pavimentazione di spazi esterni (anche aree di sosta scoperte) – pannelli solari (termici e fotovoltaici) – arredo delle aree pertinenziali – opere destinate a soddisfare esigenze contingenti o temporanee – aree ludiche senza fini di lucro. I moduli per richiedere questo tipo di pratica sono stati predefiniti dai Comuni.
  • DIZIONARIO del geometra 2 – CILA (COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA)
  • Cosa si intende per CILA? La CILA è una comunicazione da presentare al Comune per dichiarare l’inizio di opere edilizie. Alla documentazione da presentare in Comune deve essere allegata un’asseverazione tecnica da parte del geometra, architetto, ingegnere.
  • Quando si può richiedere la CILA? Manutenzioni straordinarie “leggere”. Significa quando è necessario fare trasformazioni di parti anche importanti degli edifici. Purché però non cambi la volumetria complessiva degli edifici e non vengano interessate parti strutturali dell’edificio. Sono compresi i frazionamenti o accorpamenti di immobili ovvero opere interne che comportano frazionamento o accorpamento di appartamenti. Sono comprese quindi modifiche delle superfici delle singole unità immobiliari: purché non vengano interessate le parti strutturali dell’edificio e non venga modificata la volumetria complessiva.
  • DIZIONARIO del geometra 3- SCIA (SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ)
  • Cosa si intende per SCIA? La SCIA è una documentazione simile alla CILA. Attesta l’inizio di un’attività di tipo edilizia. Anche per questa pratica è necessario allegare una documentazione tecnica di un geometra, architetto, ingegnere. E’ inoltre necessario indicare il nome dell’impresa che realizzerà i lavori. Con la SCIA si può procedere immediatamente all’inizio dei lavori, salvo la facoltà dell’amministrazione, entro 30 giorni, di bloccare i lavori per mancanza dei presupposti tecnico-giuridici.
  • Quando si può richiedere la SCIA? La SCIA si può richiedere per manutenzioni straordinarie e restauri e risanamenti conservativi “pesanti”, quindi opere con interessamento delle parti strutturali. Ristrutturazioni edilizie “leggere”, comprese anche le demolizioni e ricostruzioni con stessa volumetria di quello preesistente. Sono fatte salve le sole innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica e stessa sagoma dell’edificio preesistente, se vincolato ex D.Lgs n. 42 del 2004.
  • DIZIONARIO del geometra 4 – PDC (PERMESSO A COSTRUIRE)
  • Cosa si intende per PERMESSO A COSTRUIRE? Il Permesso a Costruire è un permesso amministrativo richiesto dall’autorità comunale che abilita l’esecuzione di un intervento edilizio in conformità agli strumenti di pianificazione urbanistica, alla normativa edilizia ed igienico-sanitaria.
  • Quando si può richiedere il PERMESSO A COSTRUIRE? Si può richiedere per: interventi di nuova costruzione. Interventi di ristrutturazione urbanistica. Interventi di ristrutturazione edilizia che portano ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente e che comportano modifiche della volumetria complessiva degli edifici o dei prospetti. Oppure se si tratta di immobili compresi nelle zone omogenee A, mutamenti della destinazione d’uso, nonché interventi che comportano modificazioni della sagoma di immobili sottoposti a vincoli.

Speriamo di avervi chiarito un po’ le idee. Il nostro studio tecnico di geometri con sede a Milano vi può supportare nella stesura di queste principali pratiche edilizie.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Leggi anche:

Mandarin Oriental Paris riapre al pubblico

Immerso nel cuore di rue Saint-Honoré, a pochi passi da Place Vendôme, Mandarin Oriental, Paris è l’hotel più dinamico e vivace della città, dove l’eleganza

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Per approfondire clicca qui.