Frazionamento: come dividere una casa in due?

il frazionamento permette di aumentare il valore dell’immobile stesso: ecco come procedere per dividere un'unità in due indipendenti.

Nell’articolo di oggi vi mostreremo un nostro progetto di frazionamento di un immobile di 220 mq in due unità indipendenti. Progetto per uso abitativo con stesura e presentazione di una pratica CILA di frazionamento e con successive opere di ridistribuzione interne e rifacimento completo degli impianti.

La richiesta del cliente

Il cliente ci ha contattato perché voleva trasformare un vecchio appartamento, posto all’ultimo piano di uno stabile signorile, in due unità abitative indipendenti una per sé e l’altra per i suoi genitori. Era alla ricerca di uno studio tecnico preparato, celere e in grado di eseguire una ristrutturazione di alto livello.

La soluzione del nostro studio tecnico

Il nostro studio tecnico ha da subito accolto le richieste del cliente.
Vediamo più nel dettaglio tutte le procedure che abbiamo intrapreso per eseguire il frazionamento di un immobile.

  1. Siamo partiti da un progetto di massima di frazionamento dell’immobile per procedere con un accurato rilievo dell’unità abitativa di 220 mq.
  2. Prima di redigere nuove pratiche abbiamo fatto una preliminare verifica della documentazione esistente. L’obiettivo era controllare la legittimità della preesistenza al comune (conformità urbanistica-edilizia) ed al catasto (conformità catastale). Dopo queste verifiche è possibile procedere con la richiesta di autorizzazione per modifiche dell’unità immobiliare.
  3. Abbiamo reso esecutivo il progetto per procedere con la stesura del computo metrico da sottoporre alle imprese edili (e verificato l’idoneità delle stesse).
  4. Abbiamo realizzato e presentato una pratica CILA di frazionamento con opere di ridistribuzione interna e rifacimento completo degli impianti.
  5. Il nostro studio tecnico si è poi occupato della direzione lavori e del coordinamento della sicurezza. Ci siamo occupati della totale gestione del cantiere e delle varie fasi lavorative programmate. Il tutto tenendo conto della richiesta del cliente: ovvero realizzare la prima unità abitativa consentendo però l’utilizzo della seconda. Successivamente traslocare nei nuovi locali e cominciare i lavori nel secondo appartamento.
  6. Con le pratiche di fine lavori il nostro studio ha presentato l’aggiornamento catastale con la procedura DOCFA per costituire le nuove unità immobiliari ottenute dal frazionamento.

L’opera di ristrutturazione è durata circa un anno, comprese pratiche catastali e pratiche di fine lavori. La nostra assidua presenza in cantiere, la stretta collaborazione con l’impresa e con il cliente ha permesso di soddisfare al meglio le richieste del nostro cliente.

Ecco il suo feedback sul nostro studio:

“Mi sono rivolto allo studio APprojectS per la suddivisione e ristrutturazione di un appartamento in due unità distinte, si sono occupati della Direzione lavori, pratiche edilizie e piano sicurezza.

Direi che disponibilità, precisione e rapidità hanno contraddistinto il loro lavoro durante tutto l’arco del tempo.

Ringrazio lo studio per l’egregio lavoro svolto e mi sento di consigliare assolutamente i loro servizi.”

Se anche tu stai pensando di dividere un immobile prima di procedere in quest’attività valuta alcuni aspetti:

  • Superfice dell’appartamento originario: per procedere nel frazionamento la superfice minima deve essere di 90 – 100 mq così da realizzare due appartamenti funzionali.
  • Se non si ha intenzione di rifare impianti idraulici ed elettrici valutare la loro posizione per effettuare una suddivisione strategica, per questo ti aiuterà lo studio tecnico-
  • Verificare il regolamento condominiale, se questo consente opere di frazionamento.

Se hai bisogno di maggiori informazioni non esitare a contattare il nostro studio tecnico con maturata esperienza nel settore.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Leggi anche:

Mandarin Oriental Paris riapre al pubblico

Immerso nel cuore di rue Saint-Honoré, a pochi passi da Place Vendôme, Mandarin Oriental, Paris è l’hotel più dinamico e vivace della città, dove l’eleganza

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Per approfondire clicca qui.