Lo Studio Gilardi Interiors on Staging trasforma un appartamento a Rozzano

Con gres porcellanato e una profonda riconfigurazione degli spazi, Francesca Gilardi accetta la sfida di valorizzare al massimo tutti i 180 mq di questo appartamento mansardato.

Progetto Studio Gilardi Interiors on Staging

Porta la firma dello studio milanese dell’interior designer Francesca Gilardi il progetto di riqualificazione integrale di un appartamento di Rozzano: 180 mq di spazio su due livelli dove ogni stanza, dettaglio e rivestimento, portati alla versione migliore e più funzionale di sé, hanno ora qualcosa di nuovo da raccontare. Highlights del progetto, i pavimenti Casalgrande Padana e la scala interna di collegamento tra il piano sottostante e il sottotetto con terrazzino.
Ma procediamo con ordine.

Progetto Studio Gilardi Interiors on Staging

Il progetto dello studio Gilardi Interiors on Staging

In questo importante lavoro di ristrutturazione, uno dei tanti portati avanti dallo studio di Francesca Gilardi, si è intervenuti su più livelli: innanzitutto, spostando la zona notte al piano d’ingresso così da consentire l’accesso al terrazzino (foto in basso), a sua volta riqualificato, dalla zona giorno; in più, creando nuovi spazi. Discorso a parte merita la scala interna, sulla quale torneremo a breve.
La disposizione finale, insomma, è la seguente: ingresso, studio con spazio multimediale e sala relax, corridoio multifunzione dotato di armadiatura su misura, due camere da letto con cabina armadio e bagno al piano terra e, salite le scale, open space con zona pranzo, zona relax con panca e camino inglobati da una solida libreria in muratura, cucina, secondo bagno dotato di vasca idromassaggio e terrazzino sul piano mansardato.
Come osserviamo dagli scatti dell’appartamento, tra gli attori principali di questo nuovo racconto domestico figurano, rispettivamente, le lastre Tavolato Grano di Casalgrande Padana per la scala e il terrazzino, e il Tavolato Antracite per la struttura dai volumi e dalle altezze mutevoli del living.

terrazzino appartamento Rozzano

Le scale: luci, venature e giochi di volumi

Riprendiamo proprio dal gres porcellanato scelto dallo studio Gilardi Interiors on Staging per concludere la nostra panoramica sulla ristrutturazione dell’appartamento, del quale non rimane che spendere due parole sulla scala: è infatti proprio questo gradevole effetto legno dalle tonalità calde e al tempo stesso contemporanee, la soluzione pensata per valorizzare la scala interna, uno degli elementi maggiormente rivoluzionati in questo progetto. Oltre alle pedate, alle alzate e al battiscopa, realizzati pezzo per pezzo, degni di nota sono i segna-passi posti a gradini alterni: facilitatori dell’utilizzo delle scale anche a luci spente e moltiplicatori dei meravigliosi effetti delle venature dei listoni in gres porcellanato.
Anche il basamento strutturale posto a lato della scala è stato rivestito e rifinito con il battiscopa: il risultato, un gioco di volumi nel quale divertirsi a collocare le proprie decorazioni preferite.

Condividi questo articolo:

Leggi anche:

Cerchi casa a Milano, in zona Isola?

Un quartiere con lo sguardo teso al futuro e i piedi saldi nella sua storia. Rivalutata dalla nuova City di Porta Nuova, l’Isola si conferma

Il design originale di Kindof

Kindof nasce nel 2014 da un’idea dei fratelli Luca e Mattia Ghielmi. Un’idea che diviene presto una sfida: usare un materiale semplice e di uso

L’EDITORIALE DEL LUNEDI’

Una scena da idillio. Il compratore inizia a fantasticare dalle foto viste nel sito. Mi chiama e con urgenza mi chiede di conoscere al più

Cerchi casa a Milano, in zona Isola?

Un quartiere con lo sguardo teso al futuro e i piedi saldi nella sua storia. Rivalutata dalla nuova City di Porta Nuova, l’Isola si conferma

Il design originale di Kindof

Kindof nasce nel 2014 da un’idea dei fratelli Luca e Mattia Ghielmi. Un’idea che diviene presto una sfida: usare un materiale semplice e di uso

Design d’autore e di cinema al Vitra Museum

La fantascienza ha fatto la storia del cinema e della letterature, entrando nell’immaginario collettivo e formando patiti e affezionati di questo genere. Basti pensare a

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Per approfondire clicca qui.