“Il palazzo dello shopping”: la Rinascente di Milano

rinascente

Cari lettori se chiedessimo a ognuno di voi il primo nome dei un famoso grande magazzino, molto probabilmente la maggior parte risponderebbe Rinascente. Ma quando è nato questo meraviglioso luogo per lo shopping sfrenato??

1865… i fratelli Luigi e Ferdinando Bocconi aprono a Milano il primo negozio di abiti già confezionati. Il riscontro è ottimo e in poco tempo i fratelli inaugurano altri negozi a Roma, Genova, Trieste, Palermo e Torino.

E’ nel 1987 che, sulla scia del grande successo che stanno avendo i loro negozi, decidono di aprire il 1° grande magazzino Aux Villes d’Italie ispirato al Le Bon Marchè di Parigi.

Nel 1989 aprono la nuova sede di Milano, in Piazza del Duomo, opera di Giovanni Giachi.

L’eco del palazzo dello shopping è grande e nel 1917 il Senatore Borletti acquista dai fratelli Bocconi l’attività e decide che il nuovo nome sarà coniato da uno dei più grandi poeti di tutti i tempi, Gabriele D’Annunzio… nasce così la Rinascente.

Borletti crea il concetto di approccio democratico al lusso, che vuole dire alta qualità a prezzi corretti e non eccessivi.

La sorte però non sembra essere a suo favore e nella notte di Natale del 1918 la Rinascente viene completamente distrutta da un incendio.

Con grande impegno e lavoro il 23 Marzo 1921 la Rinascente riapre, ancora più maestosa e grande di prima.

Al suo interno trovano spazio anche altre attività collaterali quali una banca un parrucchiere una sala da the con orchestra e un ufficio postale.

Purtroppo non è ancora il momento di godersi lo splendore di questo grande Magazzino poiché ancora una volta eventi esterni e devastanti, qualiin questo caso la Seconda Guerra Mondiale, distruggono nuovamente il maestoso palazzo.

E’ il 4 Dicembre 1950 che segna una nuova rinascita…. la riapertura della Rinascente.

L’esterno del palazzo viene affidato all’architetto Fernando Reggiori, l’interno a Carlo Pagani, il logo viene disegnato da Max Huber, gli allestimenti e la grafica sono firmati da Albe Steiner.

Inizia la crescita esponenziale della Rinascente e nel 2005 questo grande successo porta all’acquisizione da parte di un gruppo di investitori, divenendo così Rinascente Spa, la cui guida viene affidata a Vittorio Radice.

Inizia un percorso di crescita che si realizza con l’apertura nel 2007 di una food hall e nel 2009 del design supermarket.

A Maggio 2011 la società thailandese Central Group rileva la proprietà della Rinascente.

Il successo è continuo e nel 2016 arriva anche il premio a Zurigo come miglior department store al mondo.

Rinascente tutt’oggi è il perfetto connubio tra innovazione, qualità, ricerca e bellezza architettonica del palazzo in cui sorge.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Leggi anche:

Cosa può essere oggetto di compravendita?

Comprare casa è un momento molto importante nella vita di ciascuna persona tanto è vero che l’ordinamento richiede che l’atto di compravendita avvenga con le forme dell’atto pubblico, quindi, con un atto dinnanzi un pubblico ufficiale quale è il notaio. Il bene

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Per approfondire clicca qui.