Giardini contemporanei tra emozione e fatto (a)d’arte

Tra natura e artificio, i giardini più attuali riflettono una nuova sensibilità estetica.

La ragione che l’uomo tenta di instaurare nel territorio, mediante la sua opera di antropizzazione, combatte da sempre contro l’instabilità della natura. In questa dialettica, l’architettura del verde sembrerebbe aver formalizzato un ossimoro retorico se il giardino all’italiana del Cinquecento non avesse trovato nella geometria le regole del caos.

Oggi che la lingua progettuale ha reso obsoleta l’antica accezione di ordine, il giardino acquista una nuova identità. Il luogo architettonico più antico dedicato alla natura ha attraversato poetiche secolari per giungere a noi nella sua forma più vitale

Capace di suscitare sensazioni e di dialogare con l’architettura cui fanno da corredo, il giardino contemporaneo abbandonano schemi razionali a favore di un approccio più diretto ed emozionale.

Spezzata ogni catena geografica, dismessa ogni forma di localismo formale e linguistico, la poetica del verde è più incline a intrattenersi con la sensibilità del suo progettista che con un preciso schema tipologico.

In un afflato botanico, le esigenze dei committenti convivono con le sperimentazioni stilistiche di architetti artisti carichi di programmi iconografici da mettere in dialogo con l’imprescindibile processo evolutivo della natura.

Il passaggio dal giardino informale all’“incolto addomesticato”, dove il verde prospera senza forzature apparenti, sembra inevitabile e spalanca il campo a contaminazioni tra naturale e artificiale che liquidano l’arte dei giardini a favore del giardino come fatto artistico.

Condividi questo articolo:

Leggi anche:

Cerchi casa a Milano, in zona Isola?

Un quartiere con lo sguardo teso al futuro e i piedi saldi nella sua storia. Rivalutata dalla nuova City di Porta Nuova, l’Isola si conferma

Il design originale di Kindof

Kindof nasce nel 2014 da un’idea dei fratelli Luca e Mattia Ghielmi. Un’idea che diviene presto una sfida: usare un materiale semplice e di uso

Domande e risposte insieme a Libero Rutilo

Buon giorno Libero, grazie per averci concesso quest’intervista. Per prima cosa vorrei che si presentasse e che ci raccontasse quali sono stati i segnali che

Cerchi casa a Milano, in zona Isola?

Un quartiere con lo sguardo teso al futuro e i piedi saldi nella sua storia. Rivalutata dalla nuova City di Porta Nuova, l’Isola si conferma

Il design originale di Kindof

Kindof nasce nel 2014 da un’idea dei fratelli Luca e Mattia Ghielmi. Un’idea che diviene presto una sfida: usare un materiale semplice e di uso

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Per approfondire clicca qui.