L’EDITORIALE DEL LUNEDì

ATTENZIONE AI FALSI AGENTI CHE OPERANO A DISCAPITO DELLA LEGGE E DELLA SICUREZZA DI UNA COMPRAVENDITA!

Oggi vorrei parlarvi di una “piaga” che affigge il mondo dell’immobiliare e di cui, purtroppo, si sa ancora poco, ovvero del fenomeno dell’esercizio abusivo dell’attività d’intermediazione immobiliare.  Sempre più spesso, infatti, nello svolgimento del loro lavoro, gli agenti qualificati si trovano costretti a fare i conti con veri e propri operatori immobiliari “abusivi”; persone che oltre a farsi pagare per rivelare informazioni su possibili immobili in vendita o potenziali acquirenti, credono anche di potersi sostituire al professionista. Penso a geometri, architetti, avvocati, notai, che già hanno a che fare con il mondo della compravendita ma anche, e soprattutto, a portinai e perfino ai negozianti di zona che, in genere, conoscono perfettamente la “situazione” del loro quartiere e sanno un po’ tutto di tutti.

È vero, la figura del “segnalatore” esiste da sempre, in qualsiasi attività di tipo commerciale. E va bene. Ma nel nostro settore, si è andati ben oltre. Secondo le stime rese note dal centro studi FIAIP, Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali, il totale delle provvigioni indebitamente percepite ogni anno dagli agenti “irregolari”, sarebbe intorno ai 750 milioni di euro. Se da una parte le pene per i mediatori immobiliari abusivi si sono inasprite, dall’altra l’abusivismo ha trovato modi più “raffinati” per continuare ad operare, arrivando a nascondendosi dietro agenzie con titolari prestanome accreditati o, peggio, viaggiando su internet. 

Inutile ricordare i pericoli cui si può andare in contro quando si ha a che fare con persone non qualificate e, per non cadere in questa trappola, due sono i consigli che vorrei darvi: esigete sempre di verificare che la persona con cui state trattando abbia il tesserino d’iscrizione all’albo intestato a suo nome e non esitate mai di denunciare abusi o comportamenti illeciti, segnalandoli agli organi di competenza.

Condividi questo articolo:

Leggi anche:

L’EDITORIALE DEL LUNEDI’

Che il digitale avrebbe rappresentato il nuovo orizzonte del mondo dell’immobiliare, era già chiaro da tempo. Da molto prima che la pandemia imponesse di ripensare

L’EDITORIALE DEL LUNEDI’

Ogni tanto mi piace navigare sul web per vedere se la mia messa a nudo delle problematiche legate alle richieste impossibili dei clienti, sia condivisa

L’EDITORIALE DEL LUNEDI’

Come ogni lunedì, eccoci anche oggi ad affrontare un’altra spinosa questione immobiliare.  Una faccenda che, soprattutto ai non addetti ai lavori, può sembrare facilmente risolvibile, ma

Cosa può essere oggetto di compravendita?

Comprare casa è un momento molto importante nella vita di ciascuna persona tanto è vero che l’ordinamento richiede che l’atto di compravendita avvenga con le forme dell’atto pubblico, quindi, con un atto dinnanzi un pubblico ufficiale quale è il notaio. Il bene

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Per approfondire clicca qui.