Monday, 06 July 2020
DimoraMagazine

PHOTO 2020 01 30 12 18 52

La Villa dalla pianta girevole

C’è chi ancor prima di affrontare problemi climatici ed ambientali pensava di progettare tenendo in considerazione il movimento del sole.

L’ingegner Angelo Invernizzi visionario e precursore del suo tempo, progettò ed edificò Villa Girasole, un immensa villa dalla pianta girevole. 
 
La villa ha la forma di una ‘L’, e poggia su circa 44 metri di base circolare. Il punto più alto è la torretta di 42 metri al centro, una sorta di perno alla cui base si trova il motore che aziona la rotazione. Al piano terra si trovano la sala da pranzo, la cucina, lo studio di Angelo Invernizzi, i servizi, mentre le camere da letto si trovano al piano di sopra assieme a diversi altri bagni. Lo stile degli interni è meravigliosamente liberty, ed evoca il fascino degli anni Trenta, ma l’effetto più importante è dato dalla diversa rifrazione della luce giorno dopo giorno: grazie alla rotazione infatti, ogni stanza può godere di un irraggiamento diverso a seconda della posizione in cui si trova la casa in quel momento. Dall’esterno, la costruzione appare quasi come una grande nave, effetto ripreso dalle ringhiere dei terrazzi e soprattutto dai pannelli di lega di alluminio che la rivestono.
image
In 9 ore e 20 minuti la villa poteva ruotare di 360 gradi, grazie ad un meccanismo che, una volta azionato, la faceva ‘scorrere’ su una sorta di binario circolare. Lentamente, quasi impercettibilmente, e solo premendo un interruttore, la villa cominciava a girare, garantendo ai suoi abitanti paesaggi sempre differenti.
 
Angelo Invernizzi si avvalse della collaborazione di molti specialisti, tra cui geometri, ingegneri, decoratori, architetti, artigiani, e, innamorato dell’idea di ‘inseguire il sole’ creò un edificio che all’epoca era uno dei primi prototipi a risparmio energetico, vista la possibilità di esporla alla luce tutto il giorno.
 
Ciò che affascinava Invernizzi era la serenità che la villa infondeva, il “Girasole” a volte guardava la valle a volte le colline e a volte i ciliegi.
 
Arch. Rossella Tonon
Pin It

Sfoglia le altre nostre testate:

logoway2

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato!

Ti può interessare

Copyright © 2019 FD Media Group srls - Via G. Leopardi,21 - 20123 Milano (MI)
Redazione C/O Damiano Gallo Estates C.so di Porta Nuova, 52 - 20121 Milano (MI)
CAP. SOC. 2.000 EURO I.V. - C.F E P.IVA 09406270968 - REA MI - 2087986 - ROC n° 2640
Le immagini all'interno di questo sito sono inserite in modo casuale in base a gli argomenti degli articoli,
se qualcuna di queste viola il copyright, comunicacelo all'indirizzo redazione@dimoramagazine.it
e provvederemo a rimuoverla tempestivamente.
 
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.